Salta al contenuto

Contenuto

Dalla collaborazione tra l’amministrazione comunale, l’Istituto Comprensivo Dozza-Castel Guelfo, la sezione di Dozza di Anpi e Cidra Imola, ha preso forma la programmazione per celebrare il prossimo 27 gennaio il ‘Giorno della Memoria’ presso la scuola primaria ‘G.Pulicari’ di Toscanella aperta alla cittadinanza.

Dalle ore 9.30 alle 11, infatti, avrà luogo il significativo appuntamento per commemorare le vittime dell'Olocausto introdotto dalla presentazione di Anpi e dal successivo intervento delle autorità. Una parentesi di riflessione impreziosita dalla proiezione del noto filmato ‘Viaggio nella banalità del male’ a cui assisteranno le classi terze della secondaria locale. Lavoro tematico in classe insieme ai docenti per tutti gli altri allievi. Il tutto, grazie al supporto dei volontari dell’albo comunale, sarà visibile in diretta streaming sul canale YouTube del municipio.

Queste le altre azioni messe in campo per onorare la ricorrenza disponibili sui canali di comunicazione dell’ente:

- Bibliografia dedicata redatta dallo staff della biblioteca comunale (attualmente gestito da "Il Mosaico" in co-progettazione col Comune di Dozza);

- Presentazione del volume ‘A casa di donna Mussolini – Cristina Petit e Alberto Szegö – Solferino 2023’, uno dei volumi consigliati all’interno della bibliografia, in agenda martedì 6 febbraio p.v. alle ore 20:30 presso la biblioteca comunale/sala comunale ‘G. Martelli’;

- Documento prodotto dal dott. Marco Orazi del C.I.D.R.A. Imolese, con bibliografia attinente suddivisa tra saggistica e narrativa, e link a contenuti specifici pubblicati sul canale YouTube del C.I.D.R.A., sitografia e filmografia dedicate.

“Un ringraziamento sentito va a tutti i soggetti che hanno collaborato a questa ricca programmazione per celebrare adeguatamente questa importate ricorrenza e rinnovare la memoria dei tragici fatti che hanno contrassegnato una delle pagine più nere della storia del secolo scorso – spiega il vicesindaco dozzese Giuseppe Moscatello con delega alla cultura -. Un momento di riflessione importante soprattutto per i più giovani ed una esortazione a tutti nel mantenere vivi i valori preziosi di democrazia, parità e libertà”.

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ultimo aggiornamento: 23-01-2024, 08:01

Contenuti correlati